OMAGGIO ALLA FEMMINILITÀ DELLA BELLE ÉPOQUE. Da Toulouse-Lautrec a Ehrenberger

Collana: Cataloghi d'arte
2-3d.gif
A cura di Valeria Tassinari e Fausto Gozzi
Formato: 22 x 30 cm
Pagine: 160 + Cop. brossura con bandelle
Edizione: Novembre 2016
Lingua: Italiano
Illustrazioni: a colori
ISBN: 978-88-7381-902-8
Voti:

Carrello

Libro cartaceo
25,00
21,25 €
Tag:
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

TRAMA
Il mito della Belle Époque, con la sua immagine di età dell’oro animata da un’incredibile euforia, è il riflessodel respiro europeo e del desiderio d’innovazione che hanno segnato fondamentali cambiamenti nella società, nel gusto, negli stili di vita e nella comunicazione dell’età contemporanea. Quel clima effervescente, ancora capace di coinvolgerci, rivive in un percorso costruito sul filosottile della seduzione femminile, un tema trasversale nella ricerca visiva tra Ottocento e Novecento. Bellissime e intriganti, oggetti del desiderio ma anche soggetti consapevoli del loro potere, spregiudicate e ormai proiettate verso l’emancipazione, le donne rappresentate nell’arte, nella decorazione, nell’editoria, nella moda e nella pubblicità furono migliaia. I loro tratti, i loro corpi sinuosi e i loro atteggiamenti, sospesi tra realtà e immaginario, sono ancora oggi riconoscibili come icone di uno stile ineguagliato.
In quest’ampia selezione di opere i dipinti dialogano con pubblicazioni, manifesti, stampe e sculture dell’epoca, per rendere omaggio alla rilevanza assunta dalla femminilità nell’estetica e nella società in quei magici decenni di passaggio. Lo sguardo scorre liberamente su una panoramica internazionale che, dalla mitica Francia del Moulin Rouge guarda all’Italia, passando per Austria, Germania, Belgio e Stati Uniti, ed è invitato a soffermarsi su una serie di rappresentazioni potenti o minute, nelle quali molti dei nomi più noti dell’arte e dell’illustrazione si affiancanoa quelli di artisti meno conosciuti, ma altrettanto rappresentativi, offrendo una grande varietà di interpretazioni.
 
 
Valeria Tassinari è  storica dell’arte, docente, curatrice e critica d’arte contemporanea. Ha curato manifestazioni, mostre ed edizioni d’arte e ha collaborato con numerose testate specializzate. In ambito museale ha organizzato iniziative in diverse istituzioni in Italia e all’estero. Dal 2012 è curatore scientificodel Museo MAGI’900. Docente di storia dell’arte, è anche docente a contratto di Storia della Decorazione presso l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Sul piano critico e nella didattica si dedica in particolare alla relazione tra opera d’arte e contesto ambientale. Promuove progetti di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio, con particolare attenzione al rapporto tra arti visive e ambiente storico, socio-culturale e naturale. Ha pubblicato saggi, monografie,cataloghi di mostre e guide storico-artistiche, sia su tematiche ed autori dell’età contemporanea sia su argomenti storici e museografici.
 
Fausto Gozzi è storico dell’arte e dal 1980 cura eventi nel campo dell’arte antica e moderna. È direttore della Pinacoteca Civica “Il Guercino” e della Galleria d’Arte Moderna “Aroldo Bonzagni” del Comune di Cento, ente dove ricopre l’incarico di responsabile delle attività culturali. In collaborazione con soprintendenze, enti e istituti universitari ha curato mostre in Italia e all’estero, ultime Le Guerre di Aroldo Bonzagni a Cento, in occasione della riapertura della Galleria d’Arte Moderna dopo gli eventi sismici del 2012 e Guercino a Tokyo nel The National Museum of Western Art, mostra che ha poi portato alla realizzazione della Pinacoteca San Lorenzo di Cento inaugurata nel 2016.
COMMENTI

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


CONDIVIDI la pagina

Della stessa collana

Informazioni aggiuntive

orologi replica cinesi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Policy Cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Policy Cookies. Cliccando su Attiva Cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo leggi le nostre policy cookies.

Accetto i cookies da questo sito.