Pietre e terre malatestiane

Collana: Fotografia varia
2-3d.gif
Formato: 21 x 28 cm
Pagine: 144 + Copertina cartonata con sovraccoperta
Edizione: Novembre 2007
Lingua: Italiano
Illustrazioni: 100 B/N
ISBN: 978-88-7381-170-1
Autore: Fanti Corrado
Voti:

Carrello

Libro cartaceo
25,00
21,25 €
Tag:
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

TRAMA
Testi di Pier Giorgio Pasini

Il testo di questo volume è costituito da un viaggio fotografico, di circa 100 immagini, frutto di una “esplorazione” lungo le basse valli del Marecchia e del Conca alla ricerca dei segni malatestiani (castelli, rocche) ancora presenti nel territorio.
Seguendo itinerari consueti ma anche personali e inediti, Corrado Fanti traccia e disegna un paesaggio di semplici torri diroccate, casolari e paesi rustici, lontani dalla magnificenza dei castelli e dalle rocche principesche, ma non per questo privi di incanto e suggestione. Rovine, resti di difficile datazione, ma incantevoli, perchè  perfettamente integrati nell’ambiente naturale che li contiene.
Le fotografie riguardano il paesaggio, l’ambiente, l’architettura, ma anche la terra, i sassi, le pietre che l’uomo ha più volte scomposto, prima e dopo il periodo malatestiano. La ricerca del fotografo supera i limiti della semplice descrizione, e si fa poesia; evidenzia gli spazi, i silenzi, le luci del paesaggio e delle architetture, ma anche la fatica dell’uomo che le ha modellate e il paziente, silenzioso lavoro del tempo che le ha patinate fino a renderle romantiche; una ricerca condotta con un linguaggio rigoroso classico, che si serve di un bianco e nero nitido, a volte corposo, a volte trasparente, vellutato e ricco di sfumature e di toni.
Conclude l’esplorazione e ce ne restituisce il senso il saggio dell’autore, posto a conclusione del volume, che contiene utili dichiarazioni di poetica (ma anche di storia e problemi della fotografia contemporanea) e, insieme alle fotografie, ci invita a riflettere suo nostro territorio e sui segni che lo caratterizzano, sull’azione degli uomini e del tempo, che modifica tanto il nostro modo di vedere quanto l’ambiente che ci circonda, e nel quale viviamo.
COMMENTI

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


CONDIVIDI la pagina

Dello stesso autore
Della stessa collana

Informazioni aggiuntive

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Policy Cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Policy Cookies. Cliccando su Attiva Cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo leggi le nostre policy cookies.

Accetto i cookies da questo sito.