Emiliani Vittorio

emiliani_vittorio1

Vittorio Emiliani è nato a Predappio nel 1935. Ha iniziato scrivendo su “Comunità”, “Mondo” ed “Espresso”. Al “Giorno” come redattore e inviato, è passato poi al “Messaggero” che ha diretto dal 1980 al 1987. Come collaboratore ha lavorato per la Rai, alla radio e alla televisione. Fra i suoi libri, Gli anarchici (1973), L’Italia mangiata. Lo scandalo degli enti inutili (1977), Se crollano le torri. Beni e mali culturali (1990), I tre Mussolini (1997), Benedetti maledetti socialisti (2001), Il riscatto dell'Agro. L'agricoltura a difesa del paesaggio (Minerva Edizioni, 2009), Di tanti palpiti. Teatri storici in Lombardia, Emilia Romagna, Marche, Toscana e Lazio (Minerva Edizioni, 2012).
È stato nel consiglio della Rai dal 1998 al 2002.

 

Informazioni aggiuntive

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Policy Cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Policy Cookies. Cliccando su Attiva Cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo leggi le nostre policy cookies.

Accetto i cookies da questo sito.