Fabbri Gino

gino_fabbri
Gino Fabbri scopre la sua passione per i dolci nella pasticceria del paese di nascita, dove inizia a lavorare fin da adolescente.
Dopo gli anni della gavetta, nel 1982 apre la sua pasticceria insieme alla moglie Morena: nasce così “La Caramella”. Questa nuova realtà si rivela un punto di partenza per la sua carriera. Frequenta i corsi di alcuni grandi maestri pasticceri italiani. Nel 1996 entra a far parte dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani, prestigiosa associazione di cui è stato eletto Presidente nel 2011. Partecipa a diversi concorsi, tra i quali il concorso per la “Torta del Giubileo del 2000” in cui arriva al primo posto, potendo così incontrare Papa Giovanni Paolo II. Nel 2009 è stato eletto dai suoi colleghi Pasticcere dell’anno.
Nel 2015 Sigep Rimini lo premia riconoscendogli un ringraziamento speciale come padre della pasticceria italiana, capace di promuovere l’arte dolciaria nel mondo. Sempre nel 2015, in qualità di Presidente del Club de la Coupe du Monde de la Patisserie, accompagna la squadra italiana a Lione conquistando la medaglia d’oro e riportando quindi in Italia la Coppa dopo 18 anni.

 

Informazioni aggiuntive

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Policy Cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Policy Cookies. Cliccando su Attiva Cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo leggi le nostre policy cookies.

Accetto i cookies da questo sito.