Cucci Italo

cucci-italo
Italo Cucci (Sassocorvaro, classe 1939) è stato allievo di grandi giornalisti come Severo Boschi, Gianni Brera, Aldo Bardelli, Enzo Biagi. È stato direttore del “Guerin Sportivo” (per tre periodi diversi, rinnovandolo totalmente nel 1975), del “Corriere dello Sport-Stadio” (ancora tre volte), del “Quotidiano Nazionale”, del settimanale “Autosprint” e del mensile “Master”. È direttore editoriale dell’agenzia di stampa “Italpress”, editorialista della “Gazzetta di Parma”, di “Avvenire” e del “Corriere della Sera”, edizione di Bologna.
Ha insegnato giornalismo alla LUISS di Roma e Sociologia della comunicazione sportiva alla facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Teramo.
Per Minerva ha pubblicato Bad Boys (2012), Elettroshock (2013, scritto insieme al figlio Ignazio), Il capanno sul porto. Storia di Alberto Rognoni, il Conte del calcio (2014, vincitore Premio Nazionale Letteratura del Calcio “Antonio Ghirelli” e del 49° Concorso Letterario CONI) e Ferrari segreto. Il mito americano (2015).

 

Informazioni aggiuntive

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Policy Cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Policy Cookies. Cliccando su Attiva Cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo leggi le nostre policy cookies.

Accetto i cookies da questo sito.