La percezione del dolore

Collana: Egide
2-3d.gif
Formato: 13 x 21 cm
Pagine: 128 + Copertina in brossura con bandelle
Edizione: Aprile 2011
Lingua: Italiano
ISBN: 978-88-7381-367-5
Voti:

Carrello

Libro cartaceo
15,00
12,75 €
Tag:
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

TRAMA
Possono ventiquattro ore, poco più di un giorno cambiare la vita di una persona?

Vale ha trentacinque anni, un marito, due figli e un cane. Vale è una scultrice, un’artista, ma non sempre se lo ricorda. Le sue giornate sono il susseguirsi di una sfilza di obblighi, nel perenne tentativo quasi sempre fallito di non essere in ritardo. Di ora in ora con un ritmo incessante e sincopato, si accavallano accompagnamenti a scuola, feste per bambini, e visite mediche.  Soprattutto visite mediche, perché Alessandro è autistico. Vale non fa altro che correre e in questa corsa non c’è spazio quasi per niente altro, fino a che una mattina portando Matilde, la figlia minore, con il cane al parco ritrova il cadavere di un neonato. Un bambino di pochi mesi che somiglia stranamente a come era suo figlio da piccolo. E reagisce nell’unico modo che conosce, tentando di accantonare la faccenda, rimuovendola e andando avanti. Solo che stavolta non ci riesce, non può. Il bambino sconosciuto glielo impedisce. Qualcosa è cambiato, anche se forse ancora non se ne rende conto. Con il passare delle ore, dapprima in maniera sotterranea e poi più evidente, tutto ciò che ha sepolto dentro di sé fino a quel momento comincia a venire fuori, costringendola a fare i conti con il passato, con ciò che è adesso, ma anche  con quello che vuole essere, con il futuro. Ad affrontare finalmente la sofferenza. E forse alla fine a crescere. Con una scrittura potente e vitale Alessandra Bertocci ci regala un piccolo e prezioso gioiello narrativo. Un romanzo d’esordio intenso e vero che ci racconta la vita contemporanea di una giovane madre alle prese con una quotidiana rimozione del dolore. Dolore che si rivela non solo uno strumento di crescita, ma anche una lente d’ingrandimento in grado di farci riconoscere i nostri desideri più profondi.
COMMENTI

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


CONDIVIDI la pagina

Dello stesso autore
Della stessa collana

Informazioni aggiuntive

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Policy Cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Policy Cookies. Cliccando su Attiva Cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo leggi le nostre policy cookies.

Accetto i cookies da questo sito.